Capodanno in Toscana: relax negli agriturismi di Siena

Passare il 31 Dicembre in Toscana stà diventando una vera e propria moda. Negli ultimi anni, infatti, sempre più viaggiatori scelgono di passare le vacanze di Capodanno in Toscana cullati dal dolce relax della campagna di questa splendide regioni, lontani dal caos delle città.

Tra le tante mete della regione una delle più apprezzate e ambite è sicuramente Siena, intesa non solo come borgo medievale ma più in genere come la zona dei colli senesi.

Siena è una città toscana di grande valenza culturale, architettonica e artistica, il suo centro storico appartiene al patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Il cuore pulsante di questo luogo è Piazza del Campo, una delle piazze più famose del mondo, caratterizzata dalla sua forma particolare, da i monumenti che su di essa si affacciano (in particolar modo il palazzo Comunale) e dallo svolgimento – due volte l’anno – dei due celeberrimi Palii senesi.

Questa competizione si svolge il 2 luglio (il Palio di Provenzano, in onore della Madonna di Provenzano) e il 16 agosto (il Palio dell’Assunta, in onore della Madonna dell’Assunta) e vede scontrarsi le diverse contrade cittadine, ovvero differenti suddivisioni della città all’interno della mura, ad oggi se ne contano diciassette. Può essere organizzato anche un terzo palio annuale (tra maggio e settembre) qualora un evento di particolare impatto sociale, storico e culturale ne richiedesse la messa in atto.

Durante la manifestazione, il pavimento della piazza, costituito da un lastricato in pietra, viene ricoperto da uno strato di terra. La competizione in sé è una corsa equestre di origini medievali, ma il Palio non si limita alla corsa, oltre a condizionare la quotidianità cittadina durante tutto l’anno, coinvolge anche altre giornate vicine a quella del Palio vero e proprio, in un clima di festa arricchita da un numero consistente di appuntamenti storici.

In occasione del capodanno 2018 il mio consiglio è quello di affrettarsi perchè le disponibilità di camere e appartamenti nelle strutture agrituristiche andranno esaurite molto presto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *