Chi vincerà il pallone d’oro 2018?

La stagione sportiva 2017-2018 sta per terminare, manca ormai solo il Mondiale di Russia per considerarla definitivamente conclusa, di conseguenza entra nel vivo il dibattito su chi vincerà il Pallone d’Oro 2018.

Una “questione a due” da ormai 10 anni

Se ci si chiede “chi vincerà il Pallone d’Oro 2018?”, in realtà, la risposta sembra limitata a due sole possibili risposte: questo trofeo è ormai diventata una sorta di duello personale tra due campioni di fama assoluta, ovvero Cristiano Ronaldo e Messi.

É davvero incredibile come questi due calciatori siano riusciti a “monopolizzare” l’assegnazione di questo importante premio: sono addirittura 10 anni che esso viene assegnano a uno o all’altro, ed è ovviamente una situazione che non si era mai verificata in passato.

Questi attaccanti dalla classe cristallina hanno avuto la “colpa” di essere quasi coetanei e di aver dunque primeggiato nel mondo del calcio nel medesimo periodo storico, e chi sa cosa sarebbe successo se sulla scena fosse stato presente soltanto uno di loro due: con ogni probabilità si sarebbe assistito ad una trafila di assegnazioni del Pallone d’Oro al medesimo calciatore assolutamente senza eguali!

Nel 2017 e nel 2016 il trofeo è stato assegnato all’asso portoghese, mentre nel 2016 ha avuto la meglio la “pulce” argentina.

Pallone d’Oro 2018: leggermente in avanti il portoghese

E allora, chi vincerà il Pallone d’Oro 2018? Anche quest’anno assisteremo a questo dualismo nell’assegnazione del premio? Sembra proprio di sì, anche se in quest’edizione fa sentire il fiato sul collo dei due attaccanti un “terzo incomodo” che fino a pochi anni fa non era affatto a simili livelli.

Dovendosi sbilanciare su chi vincerà il Pallone d’Oro 2018 sembra leggermente in vantaggio Cristiano Ronaldo, anche se non si tratta affatto di un pronostico semplice. In base alle news calciomercato, infatti, si aprono altri pronostici come possibilità valide.

Messi, con il suo Barcelona, ha vinto il campionato spagnolo con un netto margine di vantaggio sulla seconda classificata, e si è aggiudicato la classifica cannonieri andando a segno ben 34 volte.

Ronaldo ha segnato “solo” 26 volte in campionato, ma il suo Real Madrid ha vinto per la terza volta consecutiva la Champions League e lu si è rivelato come sempre un bomber eccezionale: gli appassionati di calcio hanno ancora impressa nella mente la sua magistrale rovesciata che valse lo 0-2 nella partita giocata in casa della Juventus.

L’avventura in Champions di Messi e compagni si è invece conclusa allo stadio Olimpico di Roma con l’incredibile rimonta della squadra di Di Francesco.
Si sa che la Champions ha un “peso” maggiore rispetto al campionato, per questo motivo il portoghese potrebbe essere leggermente più avanti rispetto all’argentino.

Il Mondiale potrebbe spostare gli equilibri

Attenzione però, perché c’è ancora da giocare il Mondiale, e si sa che quanto fatto nella maggiore competizione calcistica in assoluto ha davvero un grandissimo peso nell’assegnazione del Pallone d’Oro.

Il Portogallo di Cristiano riuscì ad assicurarsi contro ogni pronostico l’ultima edizione degli Europei, giocatisi in Francia, l’Argentina invece è considerata una delle favorite alla vittoria finale del Mondiale, anche se ormai da troppo tempo i biancocelesti mancano l’appuntamento con il trionfo.

Se Messi dovesse finalmente sollevare la Coppa del Mondo la bilancia potrebbe sicuramente pendere verso di lui nell’assegnazione del Pallone d’Oro, lo stesso vale per Cristiano laddove a vincere dovesse essere il Portogallo, anche se si tratta di un’eventualità oggettivamente meno probabile.

Occhio a Mohamed Salah

Come si diceva, quest’anno c’è anche un terzo calciatore che oltraggia il dominio incontrastato del duo Messi-Ronaldo, ed è Mohamed Salah.
L’egiziano ha vissuto una stagione davvero eccezionale conseguendo con il suo Liverpool la qualificazione in Champions League, vincendo la classifica cannonieri della Premier con ben 32 centri e sfoderando prestazioni straordinarie nella coppa “dalle grandi orecchie”.

Il Liverpool si è aggiudicato il secondo posto ed è un vero peccato che Salah abbia dovuto abbandonare la finale dopo pochi minuti dopo un fallo di Sergio Ramos che gli ha causato un infortunio: proprio per questo motivo la sua presenza al Mondiale è in forse, anche se sembra che l’egiziano dovrebbe comunque farcela.

Salah gioca in una nazionale meno competitiva rispetto a quelle di Ronaldo e Messi, e questo potrebbe essere un punto a suo sfavore, ma non bisogna dare nulla per scontato: l’attaccante del Liverpool ha vissuto una stagione unica e non è affatto escluso che possa collocarsi in un posto superiore al terzo nella classifica finale, soprattutto laddove dovesse far bene anche al Mondiale.

Se ci si chiede chi vincerà il Pallone d’Oro 2018, dunque, si può quantomeno affermare che quest’anno non sarà una questione a due, ma c’è anche Mohamed Salah, appunto, a infastidire il dominio decennale dei due fuoriclasse.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *