Su cosa conviene investire oggi?

In tempi come quelli di recessione economica che stiamo attraversando, il tema degli investimenti assume una rilevanza ancora più importante. Sono molte, infatti, le persone che sono in cerca di investimenti che possano al tempo stesso offrire un basso rischio e una buona redditività. Vediamo insieme le soluzioni attualmente più interessanti.

Vecchi e nuovi prodotti finanziari

Le turbolenze dei mercati finanziari che influenziano le economie di tutto il mondo da ormai dieci anni hanno reso sempre più difficile per chi vuole investire la scelta di prodotti affidabili e remunerativi. I vecchi sistemi di investimento in titoli e azioni sono sempre più rischiosi e poco interessanti dal punto di vista dei ricavi. In più anche le continue fluttuazioni di Euro e dollaro americano rispetto alle altre valute rende difficile individuare una forma di investimento veramente affidabile.

Per chi voglia investire in modo tradizionale, il settore finanziario di Poste Italiane continua ad offrire ai propri clienti i buoni fruttiferi postali ed i libretti postali, prodotti finanziari che sono ormai dei classici che continuano a riscuotere successo tra i piccoli investitori per i quali affidabilità e basso rischio siano i punti cardine da cui partire, tuttavia si tratta di investimenti che offrono tassi di interesse molto bassi, pur potendo vantare di una tassazione agevolata pari il 12,50 per cento in luogo del 26 per cento).

I Conti Deposito sono tipologie di conti in cui l’investimento viene vincolato per un periodo di tempo variabile e la corresponsione di tassi di interesse che possono differire da banca a banca. la tassazione di questo tipo di conti è del 26 per cento sui rendimenti ottenuti. Con questo tipo di investimento si possono ottenere dei buoni tassi di interesse vincolando gli investimenti nel medio e lungo periodo.

Investire in azioni

L’investimento in azioni comporta sempre un rischio maggiore rispetto ad altri tipi di investimento, motivo per il quale è consigliabile scegliere con attenzione il tipo di investimento che si andrà a fare. Il rischio di un crash finanziario per chi investe grosse somme è sempre dietro l’angolo, tuttavia con un poco di attenzione è possibile fare buoni affari.

È innanzitutto necessario seguire l’andamento generale delle azioni in borsa e individuare le azioni di aziende italiane (o internazionali) di rilievo che mostrano dei buoni score. Investire in aziende di eccellenza italiane è una buona strategia poiché dei marchi affermati sul mercato offrono più garanzie di solidità rispetto ad aziende poco conosciute.

Investire in beni rifugio

Per chi voglia fare dei tipi di investimento differenziati e sia disposto ad aspettare il medio – lungo periodo per coglierne i frutti, i cosiddetti beni rifugio sono la migliore scelta. Si tratta di investimenti che riguardano l’acquisto e il deposito di diamanti, pietre preziose e metalli preziosi come oro, argento, fino a platino e palladio.

Questo tipo di investimenti offrono il vantaggio di soffrire poco delle fluttuazioni delle valute in borsa e tendono a mantenere stabile il loro valore nominale. Esistono dei listini per i diamanti da investimento e per oro, argento e altri metalli nobili che attestano le quotazioni.

Investire in gioielli e in metalli preziosi presenta il solo inconveniente delle spese di custodia di questi beni che vengono tipicamente conservati in cassette di sicurezza presso gli istituti bancari, con i conseguenti costi di gestione e custodia. In alternativa ci si potrà organizzare installando una cassaforte o una cassetta di sicurezza in casa. La redditività di questi beni è ottima nel lungo periodo.

Il consiglio è quello di seguire questo tipo di mercato e le valutazioni e soprattutto chiedere la consulenza di un esperto gioielliere per le esatte valutazioni del caso. Specialmente per i gioielli, le pietre preziose da investimento possono avere caratteristiche fisiche e di taglio molto diverse tra loro, determinando così un valore economico che può variare sensibilmente.

La diversificazione degli investimenti

Naturalmente, avere la possibilità di diversificare gli investimenti, destinando una percentuale del proprio capitale in un investimento e altre somme in altri investimenti potrà garantirci buoni guadagni. Anche l’investimento all’estero, in attività o in immobili, a seconda delle zone, può rilevarsi una buona strategia di investimento . L’importante è cercare di essere documentati e aggiornati sull’andamento socio-economico del paese in cui intendiamo investire.

Anche la presa di contatto con la vita di tutti i giorni è importante, la valutazione dei passaggi burocratici necessari per aprire un’attività, specialmente e le procedure necessarie per i cittadini stranieri. Spesso dei piccoli dettagli possono scavare un solco profondo tra il successo e un clamoroso buco nell’acqua. Conoscere il posto in cui vogliamo investire e conoscere le abitudini della gente che vi vive è quindi un passo fondamentale per capire se realmente il paese ospitante può fare al caso nostro.

Fonte: https://www.anee.it/investimenti/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *